Simboli del bucato e lavatrice: quali sono, cosa significano

1
2
3
4
5
Hoover Link HL 14102D3-01 Lavatrice, 10Kg, 1400 giri/min, A+++
Beko WUX61032W lavatrice Libera installazione Caricamento frontale Bianco 6 kg 1000 Giri/min A+++
Indesit - Lavatrice a Carica Frontale IWC71253ECOEUM 7 kg Classe A+++ Centrifuga 1200 giri, Senza...
Candy CS4 1272D3/1-S, Lavatrice Slim (Classe A+++, Profondità 40 cm), Bianco
Lavatrice Carica Frontale da 5 Kg, Classe A++, 1000 giri GIULIA.F1
Hoover Link HL 14102D3-01 Lavatrice, 10Kg, 1400 giri/min, A+++
Beko WUX61032W lavatrice Libera installazione Caricamento frontale Bianco 6 kg 1000 Giri/min A+++
Indesit - Lavatrice a Carica Frontale IWC71253ECOEUM 7 kg Classe A+++ Centrifuga 1200 giri, Senza...
Candy  CS4 1272D3/1-S, Lavatrice Slim (Classe A+++, Profondità 40 cm), Bianco
Lavatrice Carica Frontale da 5 Kg, Classe A++, 1000 giri GIULIA.F1
Hoover
BEKO
Indesit
CANDY
Atlantic
OffertaBestseller No. 31
Hoover Link HL 14102D3-01 Lavatrice, 10Kg, 1400 giri/min, A+++
Hoover Link HL 14102D3-01 Lavatrice, 10Kg, 1400 giri/min, A+++
Display digitaleConnettività NFCProgrammi aggiuntivi grazie all'App Wizard
OffertaBestseller No. 32
Beko WUX61032W lavatrice Libera installazione Caricamento frontale Bianco 6 kg 1000 Giri/min A+++
Beko WUX61032W lavatrice Libera installazione Caricamento frontale Bianco 6 kg 1000 Giri/min A+++
Bestseller No. 33
Indesit - Lavatrice a Carica Frontale IWC71253ECOEUM 7 kg Classe A+++ Centrifuga 1200 giri, Senza...
Indesit - Lavatrice a Carica Frontale IWC71253ECOEUM 7 kg Classe A+++ Centrifuga 1200 giri, Senza...
OffertaBestseller No. 34
Candy  CS4 1272D3/1-S, Lavatrice Slim (Classe A+++, Profondità 40 cm), Bianco
Candy CS4 1272D3/1-S, Lavatrice Slim (Classe A+++, Profondità 40 cm), Bianco
OffertaBestseller No. 35
Lavatrice Carica Frontale da 5 Kg, Classe A++, 1000 giri GIULIA.F1
Lavatrice Carica Frontale da 5 Kg, Classe A++, 1000 giri GIULIA.F1

Avete presente quelle fastidiosissime etichette che si trovano all’interno dei nostri capi di abbigliamento? Ebbene, sono tanto fastidiose quanto utili. Riportano, infatti, tutte le informazioni necessarie per il lavaggio, l’asciugatura e la stiratura. Tagliarle senza aver prima memorizzato le informazioni riportate, quindi, è un errore che potrebbe avere conseguenze negative sulla vita del nostro capo.  Quelli stessi simboli, insieme ad altri specifici, si ritrovano anche sulla lavatrice. Leggere gli uni e gli altri, nel momento in cui si fa il bucato, è indispensabile per evitare disastri.

 

Le regole generali

Alzi la mano chi almeno una volta nella vita non ha rovinato tutto il bucato per colpa di un calzino ribelle? Ebbene sì, il rischio di ritrovarsi con tutta la biancheria rosa o azzurra è sempre in agguato. La prima regola per limitare i danni è dividere sempre il bucato per colori. Ma non solo, è necessario usare i programmi giusti e dosare bene detersivi, additivi e ammorbidenti. Altrettanto importante è la temperatura dell’acqua. In linea generale: lana e seta devono essere lavate in acqua fredda. La gran parte della biancheria colorata in cotone, va lavata fra i 30° e i 40°. A 60° si lavano asciugamani, lenzuola e strofinacci bianchi.

Simboli standard

Avete appena acquistato una nuova lavatrice e non sapete come programmarla? Niente paura: i simboli riportati sul frontalino e negli scomparti sono standard, uguali per tutti i modelli e tutte le marche.  Una volta imparati, quindi, li conoscerete per sempre e sarete in grado di utilizzare qualsiasi lavatrice in tutta Europa.

Proprio così, negli ultimi anni tutti i paesi europei si stanno adoperando una standardizzazione dei simboli , sicuramente al fine di rendere più facile la produzione e l’esportazione degli apparecchi, ma noi vogliamo credere che sia fatto anche per semplificare la vita ai viaggiatori.

Certo, non è ancora così ovunque, potreste non riconoscere a prima vista tutti i simboli,  soprattutto se vi capitasse di imbattervi in un modello non proprio di ultima generazione. In questo caso, in mancanza di un libretto di istruzioni, sareste costretti a ricorrere al vostro intuito.

I simboli per il detersivo

Il primo dubbio che ci attanaglia davanti alla lavatrice nuova è: dove metto il detersivo? Ebbene, nell’apposito scomparto si trovano 3 vaschette identificate rispettivamente da: una bacinella con al centro una stanghette; una bacinella con al centro due stanghette; un fiore.

La prima  vaschetta, riservata al prelavaggio, viene utilizzata per il detersivo, solo se è stato selezionato un programma che prevede, appunto il prelavaggio. La seconda vaschetta è quella per il detersivo e si utilizza per ogni lavaggio (usando il detersivo adeguato al programma selezionato). La terza vaschetta serve per l’ammorbidente.

Nella maggior parte dei casi le vaschette riportano anche l’indicazione del livello massimo (MAX)

PrelavaggioLavaggioRisciacquo
DetersivoDetersivoAmmorbidente

Come riconoscere i programmi di lavaggio

Sul pannello frontale della lavatrice, trova posto la manopola dei comandi (che può essere meccanica o elettronica), indispensabile per selezionare i programmi di lavaggio, identificati, ognuno, con un simbolo specifico.

Nella lavatrice meccanica i simboli per identificare i programmi sono stampati sopra e lato della manopola stessa; la lavatrice a controllo elettronico, invece, è quasi sempre dotata anche un display, sul quale appaiono i simboli del programma semplicemente toccando la manopola o agendo sullo smartphone,in caso di apparecchio con controllo remoto.

I simboli principali e più semplici da riconoscere sono quelli indicanti la temperatura. La maggior parte dei modelli prevede i seguenti lavaggi: a freddo (la posizione corretta è identificata dal simbolo di un fiocco di neve); 30°; 40°; 60; 90°. Gli altri simboli identificano i diversi tessuti:

  • cotone (rappresentato da una t-shirt o dal fiore di cotone);
  • sintetici (rappresentati da un triangolo aperto su un lato);
  • lana (identificata da un classico gomitolo di lana);
  • seta (rappresentata da una farfalla).
  • centrifuga, infine, è rappresentata da una spirale;
  • scarico dell’acqua (da utilizzare quando non si possono centrifugare i capi), è rappresentata da una bacinella piena d’acqua con, al centro, una freccia rivolta verso il basso.

Questi sono i simboli comuni a tutte la lavatrici, dalle più semplici alle più sofisticate.

I modelli più nuovi, caratterizzati da altre funzioni, presentano anche altri simboli a cui ci stiamo abituando. La funzione stiratura facile è rappresentata da un ferro da stiro con sotto una linea orizzontale; il lavaggio specifico per capi sportivi, dalla scritta sport o GYM; il lavaggio rapido, utile per rinfrescare i capi poco sporchi, è rappresentato da un orologio con tre linee orizzontali a lato. Un programma presente in quasi tutte lavatrici di ultima generazione, è programma ecologico, identificato quasi sempre dalla scritta ECO o da foglie verdi.

Conclusioni

Svelati i significati dei simboli della lavatrice, ricordate di controllare anche quelli presenti sui vostri abiti. Affinché il vostro elettrodomestico possa dare il meglio di sè, è necessario che controlliate attentamente temperatura e programma di lavaggio. Solo in un caso la vostra lavatrice non potrà fare nulla per il vostro capo: se l’etichetta all’interno riporta una bacinella sbarrata con una croce. In questo caso non potrete fare altro che ricorrere alla lavanderia a secco.


Mi chiamo Maria, ho una laurea in Giurisprudenza nel cassetto e una lunga esperienza come autrice. Ho scritto manuali giuridici e libri di cucina con la stessa passione e con l’intento di rendere qualsiasi argomento interessante e divertente. Ho messo insieme lavoro e famiglia, senza fare miracoli, ma solo grazie a quell’istinto che gli uomini chiamano sesto senso e noi donne chiamiamo organizzazione.

Back to top
Lavatrice Migliore