Lavatrice compatta: conviene davvero? Quali le migliori?

Lavatrice compatta: conviene davvero? E se sì, in quali casi? In questa guida analizzeremo tutti i vantaggi e gli svantaggi riguardanti le lavatrisci slim, le minilavatrici e i modelli da viaggio inoltre forniremo un’analisi su quelli che sono i migliori modelli tra le lavatrici compatte e spiegheremo per chi sono maggiormente consigliate.

Cosa s’intende per modelli compatti

Di solito per lavatrici compatte si intendono i modelli più piccoli e stretti, quelli che possono tornare utili per chi dovesse inserire la lavatrice in un mobile a incasso, per chi ne avesse bisogno in viaggio o semplicemente per chi avesse problemi di spazio. Esistono molte tipologie diverse di lavatrici che possono essere definite compatte: tra queste troviamo sicuramente i modelli slim, le minilavatrici o lavatrici da viaggio, e per finire anche quelle con l’oblò posto sulla parte superiore e non frontalmente (di solito si sviluppano più in lunghezza che in larghezza, inoltre non avendo un oblò frontale consentono di risparmiare lo spazio dello sportello in apertura).

I modelli slim di solito sono identici a quelli grandi in tutto e per tutto escluse le dimensioni. Le lavatrici da viaggio consentono di lavare solo da 1 a 5 kg di bucato alla volta, e di solito sono tecnologicamente meno performanti rispetto ai modelli tecnologici oggi reperibili in commercio (andrebbero usati solo in contesti di vacanza quando fosse proprio impossibile farne a meno), e infine esistono i modelli senza oblò frontale, ma con oblò di apertura posto unicamente sulla parte alta della lavatrice. Questo consente di poter inserire l’elettrodomestico anche in uno spazio molto stretto, perché essendo assente lo sportello laterale non ci sarà pericolo di non riuscire a inserire il bucato.

I prezzi per questo genere di prodotti variano dall’uno all’altro, ma di solito non superano mai le 400-500 euro (per quanto riguarda i modelli più sofisticati e performanti). Prima di scegliere la lavatrice compatta più adatta ai propri scopi la cosa migliore da fare è valutare attentamente misure e prestazioni attraverso la scheda tecnica del prodotto.

Lavatrici slim

I modelli slim misurano in genere fino ai 40-45 cm di larghezza e 60 di profondità. Circa 10-15 cm in meno quindi rispetto ai modelli di grandi dimensioni. Ovviamente le dimensioni ridotte riguarderanno anche il cestello di lavaggio: con una lavatrice slim non sarà possibile lavare più di 9 kg di bucato alla volta. Queste lavatrici vengono oggi prodotte anche dalle marche principali (Samsung, Whirlpool, Aeg, LG, Bosch e tante altre) e non è difficile trovare un modello di piccole dimensioni che eguagli in tutto e per tutto le sue “sorelle” maggiori.

Unico difetto dei modelli slim se vogliamo è il prezzo: il loro costo è pari e in alcuni casi superiore rispetto ai modelli grandi, e per questo non si tratta sicuramente di lavatrici convenienti. Le lavatrici slim possono essere considerate a tutti gli effetti degli ottimi prodotti come le lavatrici delle principali marche, ma il loro acquisto non è assolutamente consigliato a coloro che dispongano di spazio perché a parità di costo potranno acquistare una lavatrice identica ma più grande, e quindi in grado di lavare moli maggiori di bucato.

Altro svantaggio riguardante le lavatrici slim è che la loro richiesta è inferiore rispetto alle comuni lavatrici di grandi dimensioni, e infatti molto spesso i moderni sistemi tecnologici presenti nei moderni modelli non sono integrati anche in quelle slim (spesso anche per una questione dovuta alle dimensioni stesse di questi elettrodomestici).

Modelli da viaggio: quali sono e a cosa servono

Altri modelli che possono essere annoverati tra i compatti sono le minilavatrici, o lavatrici da viaggio. Di solito si tratta anche qui di modelli abbastanza costosi. Inoltre le lavatrici da viaggio consentono di lavare solo piccole quantità di panni: si varia dai 3 ai 5 ai 7 kg a seconda della grandezza e della tecnologia sfruttata da questo tipo di macchine. Quelle delle principali marche possono richiedere l’installazione da parte di un tecnico specializzato e per cui anche questo è un costo da aggiungersi a quello del solo elettrodomestico che, nel caso dei modelli di marche famose, può raggiungere anche i 200-300 euro. Inoltre bisogna tener conto che i modelli da viaggio sono più soggetti a urti, e possono rompersi con maggiore facilità.

Modelli con sportello di caricamento dall’alto

Per chi dovesse avere problemi di spazio un altro modello che può risultare più compatto e quindi meno ingombrante sono le lavatrici con sportello di caricamento dall’alto. Oggi modelli di questo tipo sono stati realizzati anche da Hoover, Samsung, LG e Miele, e si tratta di lavatrici dalla forma più stretta rispetto alle classiche con oblò frontale. Proprio l’oblò per queste tipologie è sostituito da un pratico sportello sulla parte superiore dell’elettrodomestico, al di sotto del quale si trova lo sportello per il lavaggio. In genere le misure di queste lavatrici sono inferiori per larghezza e profondità rispetto alle altre, anche perché il funzionamento con un cestello di questo tipo è leggermente differente: i costi variano dai 300 fino ad oltre 1000 euro per i modelli più sofisticati. Le misure di solito non superano le cifre di 40 cm di larghezza per 60 di profondità (simili dunque ai modelli slim con oblò frontale). Tra i vantaggi per questo tipo di modelli vi è sicuramente il seguente:

  • Senza lo spazio dello sportello frontale (in apertura) sarà possibile possibile posizionare la lavatrice anche in luoghi molto più stretti, come ad esempio un armadio o un piccolo balcone, purché sia presente una presa per l’alimentazione e un tubo di carico e scarico per l’acqua.

Per quanto riguarda invece i lati a sfavore bisogna considerare che:

  • Pur essendo prodotte da alcune delle marche principali in genere questi modelli non sono dotati delle stesse opzioni tecnologiche presenti nei modelli classici. Potrebbe non esservi lo schermo LCD, né la possibilità di poter usufruire dei sistemi a vapore per il lavaggio.
  • Di solito consentono di lavare quantità inferiori di panni, proprio perché le loro dimensioni sono più piccole (in alcuni modelli si arriva fino a 10-12 kg).
  • Il loro costo è paritario se non superiore a quello previsto per i modelli grandi comunemente utilizzati nella maggior parte delle case.
Back to top
Lavatrice Migliore