Lavatrice o lavasciuga? Quale scegliere? Quali svantaggi e vantaggi?

1
2
3
4
5
Hoover Link HL 14102D3-01 Lavatrice, 10Kg, 1400 giri/min, A+++
Beko WUX61032W lavatrice Libera installazione Caricamento frontale Bianco 6 kg 1000 Giri/min A+++
Indesit - Lavatrice a Carica Frontale IWC71253ECOEUM 7 kg Classe A+++ Centrifuga 1200 giri, Senza...
Candy CS4 1272D3/1-S, Lavatrice Slim (Classe A+++, Profondità 40 cm), Bianco
Lavatrice Carica Frontale da 5 Kg, Classe A++, 1000 giri GIULIA.F1
Hoover Link HL 14102D3-01 Lavatrice, 10Kg, 1400 giri/min, A+++
Beko WUX61032W lavatrice Libera installazione Caricamento frontale Bianco 6 kg 1000 Giri/min A+++
Indesit - Lavatrice a Carica Frontale IWC71253ECOEUM 7 kg Classe A+++ Centrifuga 1200 giri, Senza...
Candy  CS4 1272D3/1-S, Lavatrice Slim (Classe A+++, Profondità 40 cm), Bianco
Lavatrice Carica Frontale da 5 Kg, Classe A++, 1000 giri GIULIA.F1
Hoover
BEKO
Indesit
CANDY
Atlantic
OffertaBestseller No. 31
Hoover Link HL 14102D3-01 Lavatrice, 10Kg, 1400 giri/min, A+++
Hoover Link HL 14102D3-01 Lavatrice, 10Kg, 1400 giri/min, A+++
Display digitaleConnettività NFCProgrammi aggiuntivi grazie all'App Wizard
OffertaBestseller No. 32
Beko WUX61032W lavatrice Libera installazione Caricamento frontale Bianco 6 kg 1000 Giri/min A+++
Beko WUX61032W lavatrice Libera installazione Caricamento frontale Bianco 6 kg 1000 Giri/min A+++
Bestseller No. 33
Indesit - Lavatrice a Carica Frontale IWC71253ECOEUM 7 kg Classe A+++ Centrifuga 1200 giri, Senza...
Indesit - Lavatrice a Carica Frontale IWC71253ECOEUM 7 kg Classe A+++ Centrifuga 1200 giri, Senza...
OffertaBestseller No. 34
Candy  CS4 1272D3/1-S, Lavatrice Slim (Classe A+++, Profondità 40 cm), Bianco
Candy CS4 1272D3/1-S, Lavatrice Slim (Classe A+++, Profondità 40 cm), Bianco
OffertaBestseller No. 35
Lavatrice Carica Frontale da 5 Kg, Classe A++, 1000 giri GIULIA.F1
Lavatrice Carica Frontale da 5 Kg, Classe A++, 1000 giri GIULIA.F1

Con la diminuzione progressiva degli spazi abitativi si sono anche cominciate a produrre soluzioni salvaspazio in ogni campo. Non ne sono immuni gli elettrodomestici. E per tutte quelle persone che vivono in climi particolarmente freddi o umidi, hanno poco spazio per stendere il bucato o non ne hanno all’aperto, o vogliono semplicemente la comodità di non aspettare che madre natura faccia evaporare l’acqua dal bucato appena lavato, la soluzione più comoda è acquistare un’asciugatrice. A questo proposito, esistono due soluzioni sul mercato: acquistare lavatrice ed asciugatrice separatamente, o una pratica lavasciuga, che coniuga entrambe le funzioni in un solo elettrodomestico. Di seguito analizzeremo svantaggi e vantaggi di entrambe le soluzioni, in modo possiate prenderle in considerazione e fare al meglio la vostra scelta.

 

I vantaggi della lavasciuga

Come detto, una lavasciuga comprende sia una lavatrice, sia un’asciugatrice, ma in un unico elettrodomestico. I primi vantaggi derivano proprio da queste definizione: una lavasciuga infatti occupa anche lo spazio di un solo elettrodomestico (generalmente i classici 60 x 60 cm di una lavatrice, ma ne sono disponibili sul mercato modelli salvaspazio o di dimensioni leggermente ridotti per venire incontro a tutte le esigenze), e costa circa quasi quanto un solo elettrodomestico. Il prezzo si aggira infatti intorno a quello di una lavatrice, più o meno alto a seconda della classe di risparmio energetico, delle funzioni e dei programmi, nonché del tipo di motore scelto, e anche per i modelli più costosi, il prezzo totale non supererà mai la somma dei prezzi di una lavatrice ed un’asciugatrice, se comprati separatamente. Si tratta quindi di una soluzione economica e di un buon investimento per tutti coloro che hanno un budget limitato, ma non vogliono rinunciare anche alla comodità di avere un’asciugatrice, o non ne possono fare a meno. Allo stesso modo, sarà necessario un solo attacco dell’acqua ed una sola presa di corrente, trattandosi di un solo elettrodomestico, soluzione particolarmente comoda se la lavasciuga deve essere posizionata in uno spazio ridotto, o se l’attacco è già presente, e crearne un altro inciderebbe maggiormente sulla spesa totale. Infine, sarà sempre possibile utilizzare entrambe le funzioni separatamente: ovvero lavare il bucato senza asciugatura (basterà scegliere una delle funzioni che escludono l’asciugatura) così come asciugare in modo indipendente del bucato lavato in altro modo, ad esempio a meno, utilizzando solo i programmi per l’asciugatura.

Gli svantaggi della lavasciuga 

Come tutti quei prodotti pensati per coniugare più di una cosa in un solo prodotto od oggetto, è però necessario tenere ben presente che non si potrà avere la perfezione da entrambi. Per quanto una lavasciuga sia in grado di lavare in modo soddisfacente, ed otterrete un bucato pulito quale che sia il programma scelto, ed allo stesso modo l’asciugatrice svolte degnamente il suo compito, non avrete mai nè una lavatrice, nè un’asciugatrce top di classe. Questo potrebbe ripercuotersi soprattutto, per la funzione di asciugatura, nella capacità di estrazione di umidità dal bucato, che non sarà perfetta od ideale, o nei tempi di asciugatura: una lavasciuga necessita infatti mediamente più tempo di un’asciugatrice per portare a termine lo stesso programma di asciugatura, mentre invece, per la parte che riguarda la lavatrice, e quindi il lavaggio stesso dei panni, non saranno disponibili tutti i programmi specifici che potreste trovare in una lavatrice separata, come ad esempio programmi particolari per tessuti delicati, per tendaggi o altri tessuti d’arredamento, o programmi di breve o brevissima durata come i lavaggi giornalieri da 30 o anche 15 minuti  spesso disponibili nelle lavatrici più nuove e spesso più costose. Inoltre, in caso si rompa uno dei due, dovrete rinunciare a quella funzione, o sostituire completamente l’elettrodomestico, mentre nel caso di una lavatrice separata dall’asciugatrice, sarà più facile sostituire o riparare uno dei due prodotti senza dover  temporaneamente rinunciare anche all’altro. Tra gli altri svantaggi caratteristici della lavasciuga c’è sicuramente che il carico massimo utilizzabile durante l’asciugatura è inferiore a quello utilizzabile durante il lavaggio, ciò significa che se il peso del bucato lavato supera il limite di peso per l’asciugatura sarà necessario estrarre parte del bucato e procedere all’asciugatura in due fasi distinte, con quindi un maggiore tempo di asciugatura totale, e l’inconveniente di dover manualmente estrarre parte del bucato e poi ricaricare il cestello. Con un’asciugatrice separata è invece possibile scegliere il modello con un carico simile a quello della lavatrice o comunque consono alle vostre esigenze. Allo stesso modo, trattandosi di un solo elettrodomestico con un solo cestello, non sarà possibile ottimizzare i tempi lavando un altro carico di bucato mentre è in funziona l’asciugatura, e questo potrebbe allungare i tempi necessari per smaltire tutto il bucato, specialmente se il tempo che avete da dedicare a queste faccende domestiche è molto limitato.

 

I vantaggi di lavatrice ed asciugatrice separate

Veniamo ora ad analizzare i vantaggi dell’avere due elettrodomestici distinti, ovvero una lavatrice ed un’asciugatrice. Oltre ovviamente al poter scegliere entrambi solamente secondo le vostre esigenze di lavaggio del bucato e conseguente asciugatura, senza dover quindi scendere a compromessi per quanto riguarda il numero di programmi, le funzioni od il carico massimo, scegliendo di preferire una caratteristica piuttosto che un’altra in quando non è possibile averle entrambe, in un sistema composto da lavatrice ed asciugatrice separate entrambe sono state progettate e realizzate per realizzare al meglio una sola specifica funzione e quindi mediamente la svolgeranno meglio che in un apparecchio in cui vengono fatte convivere per necessità.

In particolare, l’asciugatura sarà nettamente migliore e più veloce, prendendo a campione uno stesso o simile programma, in quanto la parte meccanica dell’asciugatrice può occupare tutto lo spazio disponibile nel corpo dell’elettrodomestico, mentre in una lavasciuga sarà costretta nella parte lasciata libera dal meccanismo che si occupa del lavaggio. Il vantaggio finale è quello del risparmio di tempo, in quanto sarà possibile azionare entrambi nello stesso momento, potendosi portare avanti con il successivo lavaggio mentre il primo asciuga, ed evitando i tempi morti in cui è necessario aspettare che l’elettrodomestico finisca il proprio lavoro prima di cominciare il successivo, e sarà inoltre possibile posizionare i due elettrodomestici in parti diverse della casa, secondo le vostre esigenze, ma anche uno sopra l’altro, in modo che occupino lo stesso spazio (perlomeno, in superficie orizzontale) di una lavasciuga, sviluppandosi invece in verticale (ciò vi permetterà anche di non dovervi abbassare per caricare almeno una delle due).

 

Gli svantaggi di lavatrice ed asciugatrice separate

Per quanto finora la soluzione di una lavatrice ed un’asciugatrice separate possa sembrare la migliore in termini di utilizzo, vi sono anche degli svantaggi dovuti a questa scelta, tra cui: il prezzo iniziale per acquistare entrambe (specialmente se dovrete acquistarle nello stesso momento) è nettamente più alto. Trattandosi infatti di due elettrodomestici separati, sarà necessario effettuare una doppia spesa per averli entrambi. In caso di un budget limitato, questo è sicuramente il primo vantaggio che può portare ad orientarsi verso lo scegliere una lavasciuga. Doppio sarà anche, ovviamente, l’ingombro totale. Per quanto spesso sia possibile sovrapporre lavatrice ed asciugatrice per risparmiare superficie, perlomeno in termini di pavimento fisicamente occupato, in caso di appartamenti o spazi a disposizione molto limitati, è sempre necessario tenere presente che si tratta di due elettrodomestici separati. Sarà anche necessario avere a disposizione due prese di corrente (quest’ultima facilmente risolvibile con una ciabatta o simili, benché bisognerà sempre tenere in considerazione della potenza richiesta da entrambi gli elettrodomestici per funzionare al meglio. Infine, non essendo collegato allo scarico dell’acqua della lavatrice, al termine di ogni ciclo di asciugatura sarà necessario svuotare manualmente il cassetto di raccolta dell’acqua, così come manuale sarà il procedimento di trasferire i capi dalla lavatrice all’asciugatrice, mentre nella lavasciuga sono disponibili programmi in continuo, che non necessitano quindi del vostro intervento al termine  del lavaggio.

In conclusione, in caso di budget e / o spazio limitato, la scelta andrà necessariamente a cadere sulla soluzione che unisce due elettrodomestici in uno, ovvero la lavasciuga. Escludendo questi due primari criteri di scelta, la soluzione migliore, confrontando vantaggi e svantaggi di entrambi, è l’acquistare una lavatrice ed un’asciugatrice, separatamente, soprattutto in materia di funzionalità, capacità di carico e programmi disponibili. Soprattutto se avete necessità di lavare frequentemente tessuti delicati, dovrete ricorrere meno al lavaggio  a mano, potendo scegliere una lavatrice con gli esatti programmi che vi sono necessari per il lavaggio e la cura del vostro bucato, ed i risultati ottenuti, considerando due apparecchi pensati e sviluppati per assolvere una sola funzione, saranno sicuramente migliori che in un unico prodotto, in cui è necessario scendere a compromessi su qualcosa, volendo garantire una buona qualità per entrambe le funzioni.


“In milioni hanno visto la mela cadere, ma Newton è stato quello che si è chiesto perché.”
(Bernard Baruch)

Sono una persona curiosa di natura, appassionata di libri, casa e cucina. Scrivo per soddisfare la mia curiosità e, spero, per risvegliare la vostra (e perché avere abiti puliti e profumati è sempre fantastico).

Back to top
Lavatrice Migliore