Lavatrice con asciugatrice sopra: come posizionarle in modo corretto

1
2
3
4
5
Hoover Link HL 14102D3-01 Lavatrice, 10Kg, 1400 giri/min, A+++
Beko WUX61032W lavatrice Libera installazione Caricamento frontale Bianco 6 kg 1000 Giri/min A+++
Indesit - Lavatrice a Carica Frontale IWC71253ECOEUM 7 kg Classe A+++ Centrifuga 1200 giri, Senza...
Candy CS4 1272D3/1-S, Lavatrice Slim (Classe A+++, Profondità 40 cm), Bianco
Lavatrice Carica Frontale da 5 Kg, Classe A++, 1000 giri GIULIA.F1
Hoover Link HL 14102D3-01 Lavatrice, 10Kg, 1400 giri/min, A+++
Beko WUX61032W lavatrice Libera installazione Caricamento frontale Bianco 6 kg 1000 Giri/min A+++
Indesit - Lavatrice a Carica Frontale IWC71253ECOEUM 7 kg Classe A+++ Centrifuga 1200 giri, Senza...
Candy  CS4 1272D3/1-S, Lavatrice Slim (Classe A+++, Profondità 40 cm), Bianco
Lavatrice Carica Frontale da 5 Kg, Classe A++, 1000 giri GIULIA.F1
Hoover
BEKO
Indesit
CANDY
Atlantic
OffertaBestseller No. 31
Hoover Link HL 14102D3-01 Lavatrice, 10Kg, 1400 giri/min, A+++
Hoover Link HL 14102D3-01 Lavatrice, 10Kg, 1400 giri/min, A+++
Display digitaleConnettività NFCProgrammi aggiuntivi grazie all'App Wizard
OffertaBestseller No. 32
Beko WUX61032W lavatrice Libera installazione Caricamento frontale Bianco 6 kg 1000 Giri/min A+++
Beko WUX61032W lavatrice Libera installazione Caricamento frontale Bianco 6 kg 1000 Giri/min A+++
Bestseller No. 33
Indesit - Lavatrice a Carica Frontale IWC71253ECOEUM 7 kg Classe A+++ Centrifuga 1200 giri, Senza...
Indesit - Lavatrice a Carica Frontale IWC71253ECOEUM 7 kg Classe A+++ Centrifuga 1200 giri, Senza...
OffertaBestseller No. 34
Candy  CS4 1272D3/1-S, Lavatrice Slim (Classe A+++, Profondità 40 cm), Bianco
Candy CS4 1272D3/1-S, Lavatrice Slim (Classe A+++, Profondità 40 cm), Bianco
OffertaBestseller No. 35
Lavatrice Carica Frontale da 5 Kg, Classe A++, 1000 giri GIULIA.F1
Lavatrice Carica Frontale da 5 Kg, Classe A++, 1000 giri GIULIA.F1

La sistemazione della lavatrice e dell’asciugatrice l’una sopra l’altra in colonna, è un modo pratico per ottimizzare le spazio e poter godere delle comodità di entrambi gli elettrodomestici, pur non disponendo di un ampio locale adibito a lavanderia. Non sono molti, infatti, gli appartamenti moderni nei quali sia possibile sistemare sia la lavatrice che l’asciugatrice. D’altra parte, per la stessa ragione, la mancanza di un balcone o di uno spazio in cui stendere il bucato, l’asciugatrice rientra sempre più spesso nei desideri e, diciamolo, nelle esigenze delle famiglie italiane. Non si tratta, quindi, di un sfizio o di voler ridurre al minimo l’impegno del lavoro casalingo, ma piuttosto di rendere la vita più semplice e di ottimizzare lo spazio e il tempo a disposizione. Ben venga la colonna lavanderia, quindi, ma con le dovute precauzioni, per evitare danni o malfunzionamenti.

 

Ottimizzare lo spazio

Certo, mi si potrebbe obiettare che per ridurre l’ingombro si potrebbe scegliere di acquistare una lavasciuga. È vero, in commercio esistono diversi modelli di lavatrici dotate anche di asciugatrice, ma non sempre si tratta di una soluzione felice. Prima di tutto perché quando è attiva la funzione asciugatrice, può essere inserita nel cestello solo la metà del bucato appena lavato; per asciugare tutta la biancheria, quindi, è necessario far funzionare la lavasciuga per il doppio del tempo. Inoltre, un solo elettrodomestico con due funzioni è, senza dubbio, più delicato. Una volta appurato che quella dei due elettrodomestici separati è la soluzione migliore, quindi, vediamo come sistemarli in colonna.

La lavatrice pesa il doppio dell’asciugatrice, circa 70 kg, va quindi posizionata ben salda sul pavimento. È importante assicurarsi che sia perfettamente in bolla (questa regola vale a prescindere al fatto che poi debba reggere l’asciugatrice).  Per trovare la posizione esatta, si devono regolare i piedini posti sotto all’elettrodomestico. Una volta che la lavatrice sarà perfettamente sistemata e stabile, si potrà, finalmente, impilare l’asciugatrice.

Attenzione, però, finché i due elettrodomestici sono spenti va tutto bene. I problemi sorgono nel momento in cui la lavatrice viene messa in funzione. Le forti vibrazioni, soprattutto durante la fase di centrifuga, potrebbero, non solo danneggiare l’asciugatrice, ma, nella più tragica delle ipotesi, farla cadere.

Come impilare lavatrice e asciugatrice in modo sicuro

Le accortezze di base si danno spesso per scontate e vengono sovente sottovalutate, ma non per questo sono meno importanti. Vale la pena, quindi, ricordarle. Prima di tutto, tenete presente che l’asciugatrice produce molto calore e vapore per cui un locale arieggiato è, senza dubbio, da preferire a un ambiente privo di finestre. Organizzatevi per compiere l’operazione di incolonnamento in due persone, per quanto non molto pesante, infatti, l’asciugatrice è ingombrante e difficile da maneggiare. Proteggete con un panno i comandi frontali della lavatrice per evitare di graffiarli. Assicuratevi che siano disponibili due prese elettriche, una per ogni apparecchio, e che sia presente l’impianto per il  carico e lo scarico dell’acqua per la lavatrice.

Per ridurre l’effetto delle vibrazioni e l’attrito fra i due apparecchi, in commercio esistono diverse proposte. Dal semplice tappetino antiscivolo, a un vero e proprio kit studiato per impilare in modo sicuro lavatrice e asciugatrice. In alternativa, i più creativi di voi possono ideare una soluzione fai da te. Una mensola, a patto che sia ben ancorata al muro, una scaffalatura, o quello che la vostra fantasia vi suggerisce. Ma sempre con un occhio alla sicurezza.

I kit per la colonna lavanderia

Chi non può contare sulla creatività e  non ha dimestichezza con chiodi e martelli o, semplicemente,  non vuole incorrere in spiacevoli sorprese, può affidarsi alle soluzioni apposite presenti in commercio. Alcune case produttrici propongono elettrodomestici già predisposti per essere sistemati in colonna. In questo caso è possibile acquistare un accessorio, specifico per una determinata marca, che consente di incolonnare perfettamente i due apparecchi.

Se, però, siete già in possesso di una lavatrice e quindi avete in programma di acquistare solo la lavatrice, assicuratevi che questa abbia le stesse dimensioni della lavabiancheria. In questo caso potete acquistare un apposito kit universale che consiste in una base antiscivolo con un piano estraibile comodo per appoggiare la biancheria nel momento del passaggio dalla lavatrice all’asciugatrice.

Particolarmente comodi, sono i modelli che, grazie a ruote retrattili, consentono di spostare in avanti l’asciugatrice per la manutenzione e per pulire le zone che, altrimenti, non sarebbero raggiungibili. Molti di questi kit sono studiati per le lavatrici e le asciugatrici di misura standard 60×60, alcuni modelli, invece sono regolabili e utilizzabili anche per elettrodomestici con base inferiore.  Il costo di questi prodotti è molto contenuto, variabile dai 30 ai 90 euro. La differenza di prezzo è dovuta alla marca, ai materiali con cui sono realizzati che vanno dalla plastica al metallo, e dagli accessori (piano estraibile, ruote per spostare l’elettrodomestico, cassetto portaoggetti). Se per esigenze estetiche volete nascondere alla vista la vostra colonna lavanderia, potete optare per un armadio con ante all’interno del quale sistemare i due elettrodomestici impilati. Si tratta pezzi di arredamento appositi, dotati di alloggiamenti per gli attacchi e di prese d’aria per disperdere il calore.

Le caratteristiche dei migliori kit per colonna lavanderia:

  • robustezza
  • praticità di utilizzo
  • anti-corrosione
  • stabilità
  • presenza delle ruote per la manutenzione
  • presenza del piano retrattile
  • facilità di montaggio

Conclusioni

In conclusione la colonna lavanderia è ormai una soluzione sempre più apprezzata dalle famiglie e sdoganata dalle stesse case produttrici.  In ogni caso, non dimenticate di tenere in considerazione l’altezza finale della vostra colonna lavanderia. I due elettrodomestici, una volta impilati, raggiungeranno la ragguardevole altezza di 170 cm, se non siete abbastanza alti, quindi, potreste trovare qualche difficoltà nell’accedere ai comandi dell’asciugatrice e nel prelevare il bucato asciutto.


Mi chiamo Maria, ho una laurea in Giurisprudenza nel cassetto e una lunga esperienza come autrice. Ho scritto manuali giuridici e libri di cucina con la stessa passione e con l’intento di rendere qualsiasi argomento interessante e divertente. Ho messo insieme lavoro e famiglia, senza fare miracoli, ma solo grazie a quell’istinto che gli uomini chiamano sesto senso e noi donne chiamiamo organizzazione.

Back to top
Lavatrice Migliore